sabato 15 settembre 2012

Panini soffici


L’uso del prefermento è altamente benefico in prodotti dolci e salati, in quanto la fermentazione crea maggiori profili aromatici rispetto al prodotto lievitato. Anche in prodotti che contengono alti livelli di burro, uova ecc, l’assenza di fermentazione adeguata darebbe risultati con scarso aroma. I prefermenti sono in’ideale via per raggiungere i benefici tipici di una lunga fermentazione, e le caratteristiche finale dipendono dal tipo e dalla quantità di prefermento utilizzato. Per la ricetta in questione optiamo per una quantità pari alla metà della farina totale.
Ingredienti per il prefermento
farina forte      100%         250 gr
acqua                 60%          150 gr
 lievito fresco  1%              2,5 gr
sale                     1,8%         4,5 gr
Sciogliamo il lievito nell’acqua e aggiungiamo la farina dove avremo messo il sale. Impastiamo e assicuriamoci di aver idratata tutta la farina. Non occorre incordare. Copriamo e mettiamo a temperatura di circa 21°C. Il prefermento sarà pronto quando, al raddoppio, noteremo un leggero cedimento al centro dell’impasto.
 Quello che noteremo e l’elasticità, caratteristica che trasmetterà all’impasto, riducendo anche i tempi d’impasto (cosa non da poco).
                  
Impasto finale
 farina forte    100%         250 gr
acqua                 50%          125 gr
 lievito fresco  1%             2,5 gr
sale                     2,4 %       6 gr
uova                   16%           40gr
zucchero           8%             20 gr         
burro                 20%           50 gr


Sciogliamo il lievito nell’acqua e, con la frusta a K a velocità 1, aggiungiamo tanta farina per ottenere un impasto morbido. A piccoli pezzi aggiungiamo il prefermento, curando che si amalgami bene Sbattiamo l’uovo e, con l’impastatrice accesa, iniziamo ad aggiungere piccole quantità, nell’ordine, di uova, zucchero e farina. Con l’ultima porzione di uova aggiungiamo il sale. Incordiamo ed aggiungiamo a piccoli pezzi il burro morbido. Con il gancio incordiamo e assicuriamoci che il burro sia stato completamente assorbito. Poniamo in contenitore a 26°C, fino al raddoppio. Rovesciamo sulla spianatoia leggermente infarinata e sgonfiamo l’impasto. Pieghiamo riportando i lembi dell’impasto al centro, capovolgiamo e rimettiamo nel contenitore. A questo punto, consiglio di mettere in frigo alcune ore. Ci servirà  per avere un impasto più “lavorabile”. Ribaltiamo sul piano e attendiamo che torni a temperatura ambiente. Spezziamo in pezzi di circa 100 grammi e con la tecnica della pirlatura, formiamo panini che metteremo su teglia con carta forno. 
 Copriamo e lasciamo fino al raddoppio. 
Accendiamo il forno e portiamolo a 190 °C. 10 minuti prima di infornare scopriamo i panini, quindi inforniamo.


7 commenti:

  1. antonio milanese15 settembre 2012 07:58

    Bellissimi, domani provo a copiarli !!!! Complimenti !!!

    RispondiElimina
  2. Ciao vorrei chiederti 2 cose
    1) non mi è chiara la frase "Sciogliamo il lievito nell’acqua e aggiungiamo la farina dove avremo messo il sale." cioè?

    2) il prefermento va aggiunto all'impasto finale? non c'è scritto nulla in merito.,

    Ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sundna.
      1)inseriamo il sale nella farina, quindi l'acqua con il lievito sciolto. Impastiamo
      2)Si, hai ragione.Ho corretto. il prefermento va aggiunto a piccoli pezzi prima degli altri ingredienti.
      se li fai fammi sapere.
      A presto

      Elimina
  3. farò un po di calcoli e proverò a farli troppo belli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina